VOLPATO GIOVANNI

(L’orso che balla) Al rauco suon di pastoral avena costretto è l'orso a far sua strana danza: or tu lettore modena lo mena se pure il tempo per ciò far t'avanza
Data: Venezia,1766 circa
Venezia
PB130006
Materia: acquaforte
1.000,00 €
Acquaforte, mm 380x300, da soggetto di Franco Maggiotto, in rara coloritura d’epoca. Firmato in lastra "Fran.o Maggiotto inv." e "A.S. Scuplsit". La nota editoriale originale venne sostituita anche se Antonio Suntach ristampò solo le lastre incise da Volpato. Incisione dalla serie Arti per via, composta da 12 tavole. Volpato, nativo di Bassano (1740-Roma 1803) fu uno dei più validi incisori della stampa decorativa veneta del '700; raffigurò sempre con sapienza e vividezza scene di ambiente popolare, ma si dedicò anche all' incisione di capricci architettonici e delle celebri logge di Raffaello al Vaticano. Una fra i più noti e particolari soggetti del Volpato. Esemplare in buono stato di conservazione, buoni margini (mm 430x370 il foglio); uno strappo restaurato a destra in piccola parte nell’inciso ed uno al limite della battuta del rame in alto, alcune macchiette. Stato II/III. Succi, La Serenissima nello specchio di rame, pag. 775, Volpato 7.

RICHIEDI INFORMAZIONI

Compila la form per ricevere assistenza sui nostri prodotti e richiedere un preventivo

Accetto l’informativa sulla privacy.

Newsletter

Iscriviti e rimani aggiornato
Accetto l’informativa sulla privacy.