ZATTA ANTONIO

Isole Filippine
Venezia,1785
Filippine
cod 1785
1.200,00 €
Incisione in rame, mm 405x310, colorata d’epoca ai confini. Tratta da “Atlante novissimo”. In alto a destra campeggia un piacevole cartiglio. Ottimo esemplare con impercettibile ingiallimento alla piega centrale. Antonio Zatta (1775-1797) fu uno dei più importanti editori di carte geografiche del tardo XVIII secolo italiano. La sua opera costituisce un importante punto di passaggio tra la cartografia antica e moderna, più attenta all’accuratezza dei dettagli geografici che all’abbellimento estetico ricco di motivi mitologici o d’invenzione, come era quello dell’epoca precedente. La sua opera più importante è Atlante novissimo pubblicato tra il 1775 e il 1789.



soggetto: Filippine
Torna Indietro