FORLANI PAOLO

La descrittione del Piamonte…
Data: Venezia,1567
Piemonte
P2200002
Soggetto: Piemonte
9.000,00 €
Incisione in rame ad acquaforte e bulino, mm 247x482. Carta con margini graduati, priva di scala grafica orientata con indicazione dei venti “Tramontana-Levante-Ponente-Ostro” ai lati della carta con il nord a sinistra. Si tratta di una ripresa di modelli precedenti fino a risalire alla prima carta in rame, “El Piamonte” di Salamanca del 1553. Stato unico. Paolo Forlani veronese fu attivo a Venezia tra il 1560 e il 1574 come incisore e mercante. Le sue incisioni, in gran parte di soggetto geografico, furono pubblicate dai principali editori e stampatori veneziani. Egli collaborò spesso con Gastaldi del quale incise ben 13 carte. La sua opera più importante è la raccolta “Il primo delle città, et fortezze principali del mondo”, prima organica collezione di cartografia urbana stampata in Italia, con incisioni datate 1566 e 1567. Tra il 1566 ed il 1568 risulta attivo a “Merzaria al segno della colonna”, mentre dal 1569 “in Merzaria alla libreria della nave”. Forlani non pubblicò mai la seconda parte e consegnò i rami a Zenoi che nello stesso anno li riutilizzò in una sua raccolta senza titolo. Dopo il 1574 si perdono sue notizie. Molto probabilmente morì durante la grande peste che colpì Venezia tra il 1575 ed il 1576 Almagià, Monumenta Italiae Cartographica, pag. 16-17; Meurer, Strabo illustratus, 71; Perini, L’Italia e le sue regioni nelle antiche carte geografiche, pag. 42; Bifolco-Ronca, Cartografia rara italiana, XVI secolo, L’italia e i suoi territori, 41; Valerio, L’Italia e le sue regioni nella bottega dell’incisore, 11.

RICHIEDI INFORMAZIONI

Compila la form per ricevere assistenza sui nostri prodotti e richiedere un preventivo

Accetto l’informativa sulla privacy.

Newsletter

Iscriviti e rimani aggiornato
Accetto l’informativa sulla privacy.