MAGINI GIOVANNI ANTONIO

Terra di Otranto olim Salentina & Iapigia
Bologna,1620
Salento, Lecce, Terra d'Otranto, Puglia
P9300009
600,00 €
Incisione in rame, bianco nero. Mm 345x480. Piacevole carta del territorio, tratta da “Italia” il fondamentale primo atlante con carte di tutta la penisola, che il geografo e matematico Magini realizzò a fine ‘500, ma che, a causa della sua morte, fu pubblicato solo nel 1620 dal figlio. Grazie ai contatti personali con le istituzioni ed i più importanti cartografi del tempo, Magini ebbe a disposizione materiale cartografico talvolta inedito o comunque non disponibile per gli studiosi. La sua opera costituì il fondamento di tutta la cartografia del XVII secolo, venendo costantemente copiata da tutti i successivi autori. Magnifico cartiglio che campeggia al centro con la dedica a Lodovico Magnani con motivi decorativi, vascelli e mostri marini. Cartiglio figurato da cornucopia in alto a destra. Buon esemplare con tracce di piega all’angolo sup.



soggetto: Salento, Lecce, Terra d'Otranto, Puglia
Torna Indietro