FRACASTORO GIROLAMO

Hieronymi Fracastorii veronensis. Opera omnia. Quorum nomina sequens pagina plenius indicat. accessit index locuplentissimus. Ex tertia editione.
Venezia,apud Iuntas,1584
Cod 8593
1.450,00 €
In 4° (mm 250x180). Marca editoriale in silografia al frontespizio di Luca Antonio Giunta con motto “Flos iustitia”; 22 carte non numerate, compresa la vita e il ritratto dell'autore, 213 carte numerate, 1 carta in fine non numerata con il registro e la marca editoriale ripetuta con la data MDLXXIIII (colophon dell’edizione precedente). Legatura in piena pergamena settecentesca, titolo su tassello in oro al dorso, tagli azzurri. Importante raccolta delle opere dell’autore (terza edizione, ristampa della prima del 1555), scienziato e letterato veronese (Verona,1476/78 – Incaffi 1553), medico del Concilio di Trento, collega e amico di Copernico e altri importanti eruditi del ‘500, tra i quali Gesner; questa raccolta esplica la poliedricità degli interessi fracastoriani raggruppati in attività scientifica, medica e filosofica. Il primo libro dell’opera è l’Homocentricorum, sive de stellis seguito subito da De diebus criticis libellus; tratta degli studi astronomici sulle sfere omocentriche, studi che Fracastoro riprese dall’amico G.B. Dalla Torre, fonte principale delle proprie ricerche cosmologiche, dove descrive i moti celesti e li rappresentati in diagrammi silografici nel testo; vi è la descrizione della prima idea di cannocchiale, utilizzato per l'osservazione degli astri; seguono il De sympathia et antipathia rerum opera necessaria e di introduzione alla teoria dei contagi trattata nel De contagione, contagiosismorbis et eorum curatione. I tre dialoghi filosofici: Naugerius sive de Poetica, Turrius sive de intellectione, Fracastorius sive De Anima, quest’ultimo incompiuto non furono mai pubblicati precedentemente all’edizione dell’opera omnia. Concludono il De Vini Temperatura Sententia; Syphilidis, sive de morbo Gallico, libri tre; segue il poema in due libri Ioseph e alla fine i Carmina. Ottimo esemplare che presenta saltuarie arrossature ad alcune carte. Riccardi, Biblioteca matematica italiana, I, 482. Sallander, Biblioteca Walleriana, 3169; Adams I-819; Brunet II, 1363; Camerini II, 767; Graesse II, 623



materia: astronomia
Torna Indietro