FEOLI VINCENZO

Veduta prospettica della Galleria de’ Vasi e Candelabri nel Museo Pio-Clementino
Roma,1790 circa
museo Pio Clementino
Cod 0824
400,00 €
Incisione in rame, mm 615x500, rifilata alla battuta del rame. Uno strappo restaurato entro l’inciso, ma bell’esemplare professionalmente pulito. Feoli nacque a Roma forse attorno al 1760. Di lui sopravvive una ricca produzione che indica la sua graduale specializzazione come traduttore di disegni architettonici, archeologici e topografici. La sua abilità professionale fu probabilmente ampiamente riconosciuta a Roma in quei decenni se al F. venivano affidate le incisioni per le tavole illustrative delle più prestigiose iniziative editoriali dell'epoca. Attorno al 1790 fu attivo per la Calcografia camerale incidendo una serie di ventiquattro grandi tavole raffiguranti le sale del Museo Pio Clementino. Le illustrazioni, disegnate da F. Muccinelli, F. Costa e in pochi casi dallo stesso F., raffigurano con esattezza e grandiosità le nuove sale con le ricche decorazioni e le collezioni esposte, ponendosi sulla scia delle iniziative promozionali portate avanti da Pio VI nei confronti della realizzazione più prestigiosa del suo mecenatismo: il radicale rinnovamento del Museo di antichità dei Vaticano.



soggetto: Galleria dei vasi candelabri
Torna Indietro