BRUNELLESCHI UMBERTO

La fleur et le miroir
Parigi,1912
Cod 9845
250,00 €
Pochoir, mm 165x135. Tratta da "Gazette du Bon Ton", firmata da Brunelleschi. Plate N°IX, 1912. Esemplare perfetto. La "Gazette du bon ton" fu pubblicata da novembre 1912 all’estate 1915 e da gennaio 1920 fino a dicembre 1925. La serie completa consta di 12 volumi. La "Gazette" illustra la moda elegante dei maggiori stilisti nella Francia pre e post bellica con l’utilizzo della tecnica che rivoluzionò l’illustrazione di moda, il pochoir. I più famosi artisti Art Deco collaborarono alla rivista compresi Georges Lepape, Georges Barbier, Etienne Drian, Erté (Romain de Tirtoff), Paul Iribe, Pierre Brissaud, André Edouard Marty, Thayaht (Ernesto Michahelles), Edouard Garcia Benito, Soeurs David (David Sisters), Pierre Mourgue, Robert Bonfils, Bernard Boutet de Monvel, Maurice Leroy, and Zyg Brunner. Essi, piuttosto che semplicemente disegnare modelli, li dipinsero in situazioni d’ambiente dmolto suggestive. Brunelleschi fu raffinatissimo pittore e illustratore, cartellonista e caricaturista (sotto pseudonimi come Aroun-al-Raxid e Aron-al-Rascid), costumista e scenografo (qui accanto una sua maquette), attivo collaboratore di riviste di mode e belle arti il Journal des Dames et Des Modes e la Gazette du Bon Ton, nonché fondatore e direttore artistico della breve ma significativa La Guirlande d'art et de la litterature nel 1919-20. Ideatore di costumi per locali come il Folies Bergéres e il Casinò de Paris (nonché celebrità come Joséphine Baker) raggiunge anche luoghi d’eccellenza come il Teatro alla Scala di Milano e il Maggio Musicale Fiorentino, con i saloni parigini e la Biennale di Venezia che si contendono esposizioni di suoi originali realizzati per preziosissime edizioni di fiabe e capolavori della letteratura di ogni tempo.



soggetto: Liberty Moda Art Deco
Torna Indietro