ANONIMO

VENETIA.
Venezia,1598 circa
Venezia
Cod 2127
12.000,00 €
Incisione in rame a bulino ed acquaforte, mm 387x530, impressa magnificamente su carta vergata priva di filigrana. Rifilata alla battuta del rame, in perfetto stato di conservazione. Veduta di assoluta rarità, UNICO ESEMPLARE CONOSCIUTO DEL PRIMO STATO di questa lastra, conosciuta in 7 stati differenti. Si tratta di una classica veduta prospettica che riprende i modelli precedenti ed in particolare quello pubblicato da Bertelli e Franco nel 1580, poi ristampato da Franco nel 1597; di questa incisione essa riprende l’impostazione e lo stile grafico, seppur con qualche evidente differenza (l’eliminazione della nave a destra dell’isola di San Giorgio ad esempio). Si potrebbe anche pensare ad una seconda versione non firmata dello stesso Franco. Nella parte bassa, rispetto alla stampa di Franco, viene eliminato il dettaglio con figure e si inseriscono due vedute: il nuovo ponte di Rialto in pietra e la piazza San Marco, già raffigurati precedentemente da Salvioni nel 1597. Gli stati successivi della matrice sono firmati da: stato II Valegio e Doino, databile verso il 1611; III: Valegio, dopo il 1614 anno in cui terminò la collaborazione con Doino; IV: Misserini nel 1622; V: Scolari; VI: Lovisa; VII: Antonelli. Del secondo stato si conosce un solo esemplare a Greenwich, del terzo due esemplari in collezioni pubbliche tedesche, del quarto un esemplare al British Museum, del quinto due a Berlino e Stoccolma. Cartografia Rara, 145 (riporta un esemplare a firma Scolari del V stato; Cassini, 30 (idem); Moretto, 53 (Stato II Valegio Doino) e 110 (Scolari); Bifolco-Ronca, Cartografia e Topografia italiana del XVI secolo, n. 1273 cita tutti gli stati raffigurando I e IV stato.



soggetto: Venezia
Torna Indietro