MARC CHAGALL (1887 – 1985)

Booz Se Réveille Et Voit Ruth A Ses Pieds
Data: Parigi,Fratelli Mourlot,1960
cod 0846
Soggetto: Booz Se Réveille Et Voit Ruth A Ses Pieds.
550,00 €
Bellissima litografia originale a colori, mm 355x260, tratta da “Dessins pour la Bible”, che contiene 24 litografie a colori originali con al verso una litografia in nero, stampate dai fratelli Mourlot; la rivista viene editata da Revue Verve, (Vol. X, N. 37-38), Parigi, 1960. Nel 1931 Chagall accetta la proposta di Vollard, il più celebre dei mercanti parigini, di illustrare il “Libro dei Libri”. Subito dopo decide di compiere un viaggio con la moglie Bella e la figlia Ida a Haifa, Tel Aviv e Gerusalemme, proseguendo poi per Alessandria d’Egitto ed il Cairo. L’artista iniziò a lavorare alle litografie della Bibbia Ebraica nel 1931 e le completerà nel 1956. Lui stesso confessa: «lo non vedevo la Bibbia, la sognavo» Come riferisce “ Ho voluto vedere la Palestina, ho voluto toccare la terra. Sono andato a verificare certi sentimenti, senza la macchina fotografica, senza neanche il pennello. Da nessun'altra parte ci si sente tanto sgomenti e felici come vedendo la massa millenaria delle pietre e della polvere di Gerusalemme, di Safad, dei monti dove sono sepolti profeti su profeti". Nei pastelli l’artista, con quella grafia lieve e volatile, potremmo dire corsiva, che è caratteristica dei suoi anni ultimi e penultimi (morirà a Saint-Paul-de-Vence nel 1985, aquasi novantotto anni) disegna il Paradiso Terrestre, la Creazione dell’uomo, Adamo ed Eva cacciati dal Paradiso, L’arca di Noè e i principali episodi biblici fino a quando Mosè riceve le Tavole della Legge. In questa opera l’introduzione in francese è di Gaston Bachelard.Tra il 1922 e il 1985 Marc Chagall realizzò 1500 litografie. Molte litografie di Chagall furono realizzate con venti/venticinque colori e testimoniano l’enorme lavoro dell’artista: nessuno prima di lui raggiunse una perfezione tale da associare all’ineguagliabile ispirazione la completa padronanza della tecnica. Chagall fece della litografia non un mezzo per moltiplicare le sue opere, ma uno strumento necessario a una creazione che non poteva essere espressa in alcun altro modo. Il mondo poetico di Chagall è colorato, brillante e vivace, comunica felicità e ottimismo, si nutre di una fantasia che richiama all’ingenuità infantile e alla fiaba. Diversi sono i temi dominanti dei vari periodi della vita dell’artista che partecipa a diverse avanguardie e correnti artistiche. I soggetti realizzati, dalle forme semplici, le composizioni variopinte (come fossero le vetrate di una chiesa) cui è ispirato sono ricchi di riferimenti alla sua infanzia, all’arte russa dei primi Novecento, espressi con grande capacità onirica; sovente però è rappresentato l’amore, come vero protagonista. Ottimo esemplare in perfetto stato di conservazione, al verso litografia in nero.

Torna Indietro

RICHIEDI INFORMAZIONI

Compila la form per ricevere assistenza sui nostri prodotti e richiedere un preventivo

Accetto l’informativa sulla privacy.



Newsletter

Iscriviti e rimani aggiornato
Accetto l’informativa sulla privacy.