DE ROSSI GHERARDO GIOVANNI

Scherzi poetici e pittorici
Data: Parma,co’tipi Bodoniani,1795
cod. 2438
Soggetto: Bodoni
4.500,00 €
In 4° (310x220mm); 1 tav, 4 carte n.n., 40 tavv., 47 carte di testo, 2 carte n.n. e 1 carta bianca. Mezza pelle marmorizzata coeva con titolo in oro su tassello in marocchino verde al dorso con 5 nervi, triplo filetto e fregi dorati; piatti cartonati marmorizzati policromi. Una delle più eleganti e raffinate produzioni di Bodoni; le belle tavole a carattere mitologico-allegorico, finemente incise in rame da Texeira, sono in bianco e nero; il nostro esemplare risulta quindi una ricercata variante rispetto alle altre edizioni citate dalle bibliografie (Brooks, 599-600 con le tavole colorate all’etrusca in nero e giallo o in rosso pallido) anche se De Lama cita questa tiratura. Dedica a stampa ad Alessandro de Souza e Holstein, Conte di Sanfrè e di Motta Isnardi. De Lama II, 107: ”Si trovano degli esemplari coi 41 rami neri; altri coi medesimi coloriti all’etrusca; altri coi rami stampati in rosso pallido entro un arabesco nero…” Le belle poesie del poeta ed erudito De Rossi (Roma, 1754- 1827), direttore dell'Accademia di Belle Arti di Portogallo a Roma, sono redatte in vario metro e con tema allegorico amoroso. Ottimo esemplare completamente in barbe. Brooks, 599. De Lama II, 107

Torna Indietro

RICHIEDI INFORMAZIONI

Compila la form per ricevere assistenza sui nostri prodotti e richiedere un preventivo

Accetto l’informativa sulla privacy.



Newsletter

Iscriviti e rimani aggiornato
Accetto l’informativa sulla privacy.