MATTIOLI PIETRO ANDREA

Dei Discorsi di M. Pietro Andreae Matthioli senese medico cesareo, et del serenissimo Principe Ferdinando Archiduca Austria & c. nelli sei libri di Pedacio Dioscoride Anazarbeo della materia medicinale…
Data: Venezia,appresso Bartolomeo degli Alberti,1604
Cod 2573
Soggetto: Medicina, Botanica
12.000,00 €
2 voll. In folio (mm 340x240); pagg. (164) ritratto dell’autore entro ovale a piena pagg., 672; frontespizio pagg. (4), da 673 - 1527, (pagg. 12 del Modo di distillare le acque da tutte le piante…), marca tipografica al frontespizio, 3 bianche. Piena pergamena coeva con titolo manoscritto al dorso., tagli spruzzati. Fascinoso esemplare ben impresso che presenta lievi arrossature saltuariamente a talune carte nel tomo. Frontespizi controfondati. Note manoscritte ai piatti. Qualche alone e macchia. Dioscoride, il più importante medico botanico dell’antichità, influenzò per circa 16 secoli tutti gli studi botanici occidentali. “Until well into the 17 th century… all botanical studies were based on this book, and the greater part of any new botanical matter published in the sixteenth and seventeenth centuries was in the form of a commentary on Dioscorides” (PMM). Nato a Tarso nel primo secolo d.C., viaggiò molto e studiò ovunque le erbe e le piante durante i suoi viaggi. Suo fu il primo sforzo di catalogazione sistematica delle piante esistenti; egli descrive circa 500 piante. Mattioli, medico senese (Siena 1500 - Trento 1577), il più insigne fitologo del suo tempo, nella sua opera, che nasce come commento a Dioscoride, cerca di conciliare le conoscenze arabe e quelle della Scuola Salernitana alle nuove piante scoperte di recente a seguito dei viaggi di esplorazione; ne colmò le lacune, integrando l’opera di Dioscoride con un vasto commento dove esamina varie centinaia di nuove piante medicinali, di cui molte menzionate per la prima volta, fornendone dettagliata descrizione morfologica e loro applicazioni terapeutiche. L’ opera di Mattioli assunse notevole fama e con numerose edizioni fu una delle opere fondamentali e più diffuse di fine XVI secolo, influenzando anche la botanica del secolo successivo. Mattioli può essere considerato un membro della scuola Vesaliana per quanto riguarda l’osservazione morfologica. (DSB) “Mattioli’s commentary on Dioscorides’ text was aimed largely at the practical purpose of medicinal phytognosis and acquired intrinsic value both through the wealth of its descriptive details of each plant and through its accurate drawings. Mattioli may therefore be considered a member of the Vesalian school of morphological observation.” (DSB).

Torna Indietro

RICHIEDI INFORMAZIONI

Compila la form per ricevere assistenza sui nostri prodotti e richiedere un preventivo

Accetto l’informativa sulla privacy.



Newsletter

Iscriviti e rimani aggiornato
Accetto l’informativa sulla privacy.