PITTONI GIOVAN PIETRO

Vera, & fondamentale delineatione della reggia città di Buda con la sincera dichiaratione delli luoghi principali, che in essa vi sono.
Data: Venezia,1685
Buda
Cod 2850
Soggetto: Buda
2.000,00 €
Incisione in rame, mm 286x452 (incisione) su foglio mm 450x610, eseguita su carta vergata con filigrana “tre mezze lune”. Dedicata (sotto l’incisione): All’Illustriss. & Eccell. Sig. Vettor Corrado, dignissimo Procurator di S. Marco. Firmata: Humiliss. Devotiss. & Obligatiss. Ser. Gio:Pietro Pittoni. In basso riporta la seguente nota: Venuta ultimamente dal Campo sotto Buda a testimoniare la novità delle notizie trasmesse figurativamente dall’incisione. Riporta inoltre l’indirizzo di Leonardo Pittoni: Si vende In Venetia da Leonardo Pittoni al Ponte de’ Beretteri sotto il Portico all’Insegna della Speranza. Questa rara incisione d’occasione raffigura l’assedio di Buda del 1684 da parte delle truppe imperiali durante la controffensiva che seguì al fallito assedio di Vienna del 1683 da parte dei turchi. Si raffigura l’esercito imperiale disposto attorno alla città raffigurata in modo simbolico dalla cinta muraria e da pochi edifici principali. Una ampia legenda è riportata sotto alla stampa con 47 numeri arabi e lettere A-D. Le truppe delle Lega Santa, entrarono il 30 giugno nella città di Pest, che poco prima era stata incendiata dai turchi. Il 19 luglio le truppe imperiali riuscirono a prendere la parte bassa della città ma poiché le truppe disponibili al momento per occuparla erano poche, il Feldmaresciallo Rüdiger fece appiccare fuoco alle case. Tutti gli attacchi furono respinti dai difensori. All'inizio di settembre il numero dei soldati in grado di combattere era sceso da 34.000 a 12.000. Ma il 22 settembre giunse anche un esercito turco di rinforzo agli assediati, che passarono all'attacco. Le continue azioni di disturbo da parte dell'esercito di soccorso turco e le frequenti sortite degli assediati logorarono infine gli assedianti. Si decise di soprassedere all'assedio e dopo 109 giorni l'armata imperiale si ritirò. Le sortite nemiche, la dissenteria e le epidemie di febbre, gli errori tattici stessi assottigliarono di oltre la metà la forza combattente dell'esercito imperiale. Buda verrà comunque conquistata due anni dopo. Bellissimo esemplare a pieni margini con barbe, qualche leggera piega di stampa nei margini.

Torna Indietro

RICHIEDI INFORMAZIONI

Compila la form per ricevere assistenza sui nostri prodotti e richiedere un preventivo

Accetto l’informativa sulla privacy.



Newsletter

Iscriviti e rimani aggiornato
Accetto l’informativa sulla privacy.