VOLPATO GIOVANNI

Il Pentolajo
Venezia,Cavalli,1770
cod 1549
800,00 €
Acquaforte, mm 375x290 (lastra), lieve parziale antica coloritura posteriore, da un soggetto di Franco Maggiotto. . Incisione impressa su carta vergata con filigrana GBG, firmata in basso “Franc.co Maggiotto inv.” a sin. e “Gio. Volpato Sculp. Appresso Nic. Cavalli, Venezia” a destra. Tratta dalla serie delle Arti per via, composta da 12 tavole. Volpato, nativo di Bassano (1740-Roma 1803) fu uno dei più validi incisori della stampa decorativa veneta del '700; raffigurò sempre con sapienza e vividezza scene di ambiente popolare, ma si dedicò anche all' incisione di capricci architettonici e delle celebri logge di Raffaello al Vaticano. Una fra i più noti e particolari soggetti del Volpato. Bell' esemplare ben conservato ed inciso, margini molto ampi, alone in alto a destra nel margine. Succi, La Serenissima nello specchio di rame, pag. 773, Volpato 2, Stato I/III.



soggetto: Pentole
Torna Indietro