it en

Libreria Antiquaria Perini - Libri e Bibliografie

Libri e Bibliografie in vendita


€ 65,00
ANTICHE STAMPE DI VERONA 
dal Quattrocento al Novecento


Marco Girardi, Alberto Perini, Marcus Perini 


Volume in 4° (cm 32x24) di 240 pagine con centinaia di illustrazioni a colori ed in nero, alcune delle quali ripiegate del formato di cm 96. Tela nera con sovracoperta. Custodia cartonata. Da sempre il sito e la 'forma urbis' di Verona hanno esercitato un grande fascino sui viaggiatori, sui letterati, sugli artisti e sulla gente comune. La fortunata formula 'In fair Verona'... Nella bella Verona... che William Shakespeare utilizza all'inizio del Romeo e Giulietta, ha trasformato la fama delle bellezze della città scaligera in vera e propria leggenda. Attraverso un'ampia selezione delle piante, dei panorami e delle vedute a stampa il volume ripercorre la storia dell'iconografia della città, restituendo i mutevoli volti del tessuto urbano e i cambiamenti urbanistici, sociali e umani, che hanno interessato verona dal Quattrocento al Novecento. Ogni stampa è accompagnata da una didascalia tecnica, mentre brevi schede di accompagnamento sono dedicate a singole stampe, alle principali serie di vedute. e agli autori, che hanno segnato le tappe fondamentali della conoscenza visiva della città.



€ 140,00
CARTOGRAFIA RARA ITALIANA: XVI SECOLO
L'ITALIA E I SUOI TERRITORI

Catalogo Ragionato delle Carte a Stampa

Stefano Bifolco e Fabrizio Ronca

Il secolo d'oro della cartografia italiana per la prima volta analizzato sotto l'aspetto scientifico delle edizioni e delle tirature. L'opera non è un saggio sulla cartografia italiana del '500 ma un catalogo della cartografia italiana del '500, ovvero un censimento dell'intera produzione italiana a stampa del XVI secolo di carte geografiche d'Italia, sia nazionali che regionali. 151 carte, tutte illustrate, e 328 edizioni diverse descritte. Preceduto da una introduzione sulla nascita della cartografia italiana, i principali centri di produzione, i meccanismi che ne regolavano la pubblicazione, il catalogo, organizzato cronologicamente, si apre con le carte nazionali per esaminare poi quelle delle regioni settentrionali, centrali e infine quelle meridionali. Ogni carta geografica, corredata da riproduzione fotografica a fronte, è accompagnata da una scheda che fornisce la descrizione fisica della stessa, una sezione storico-critica, l'indicazione dettagliata di tutti gli stati ed eventuali edizioni, nonché un censimento completo di tutti gli esemplari ad oggi noti nella raccolte pubbliche. Chiude il volume, la tavola sinottica degli esemplari censiti, che costituisce il più oggettivo e scientifico indice di rarità della produzione italiana a stampa del XVI secolo di carte geografiche d'Italia. Un'opera che vuole essere il primo catalogo ragionato delle cartografia a stampa italiana sulla penisola. Un aggiornamento del Monumenta Italia Cartographica di Roberto Almagià (1929), e del Maps in Italian Atlases of the Sixteenth Century, di Ronald V. Tooley (1939). Il primo volume di una collana interamente dedicata all'approfondimento delle cartografia rara italiana.



€ 30,00
L’Italia e le sue regioni nelle antiche carte geografiche

Carlo Perini (a cura di Marcus Perini)

Volume in 8° grande (cm 27.5x21.5) di 127 pagine con 131 illustrazioni, di cui 2 a colori, riproducenti carte geografiche. Copertina a colori in cartone rigido. Questa opera frutto di lunghe ricerche viene a colmare un vuoto bibliografico; scritta con uno stile divulgativo e rivolta ad un pubblico vasto, non esclusivamente del settore, è facilmente utilizzabile anche per scopi tecnici, dati gli utili e semplici schemi riepilogativi. Offre una visione generale della cartografia della penisola e delle sue regioni o provincie con un’attenzione particolare per le più antiche e più rare carte geografiche di ogni territorio analizzato.



€ 30,00
L’Italia prima dell’Italia. Carte geografiche e topografiche dal 1478.

Autori vari-Associazione "Roberto Almagià"

Volume in 4° (230x240); pagg 155 con 59 illustrazioni a colori ed in bianco-nero di carte geografiche. Copertina in cartoncino figurato policromo. Catalogo della splendida ed importante mostra cartografica curata dalla Associazione di collezionisti di cartografia antica "Roberto Almagià", tenutasi a Milano in aprile-maggio 2011 presso il Centro Nazionale Studi Manzoniani-Casa del Manzoni in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Sono raffigurante tutte le carte geografiche della penisola esposte durante la mostra: dal 1478 con una delle primissime raffigurazioni da atlante tolemaico di Roma, al 1861 con la cosiddetta carta dell’Unità, un panorama a volo d’uccello di tutto lo stivale, contornato da vedute di città, personaggi celebri e stemmi; focalizzando in rapida successione molte delle carte più rare ed importanti nella storia della cartografia italiana. I testi descrittivi sono opera di importanti collezionisti ed esperti.



€ 220,00
Sicilia 1477-1861 La Collezione Spagnolo-Patermo in quattro secoli di cartografia

Santo Spagnolo & Vladimiro Valerio

Nuovo catalogo ragionato delle carte geografiche a stampa della Sicilia redatto in 2 vol in 4° oblungo di 735 pag. Stampato a colori e riccamente illustrato con 52 immagini nei testi introduttivi, 11 immagini nel '400, 130 immagini nel '500, 167 immagini nel '600, 201 immagini nel '700 e 185 immagini nell'800, per un totale di 746 immagini di cui oltre 600 a colori.Questa pubblicazione vuole mettere ordine nell’enorme produzione cartografica a stampa sulla Sicilia, mai integralmente schedata, e suggerire nuovi e differenti approcci alla ricerca storica descrivendo minutamente oltre 400 mappe dell’isola prodotte tra il 1477, data della prima carta a stampa della Sicilia mai prima d’ora riprodotta in un moderno repertorio, e il 1861, data dell’Unità d’Italia. Sette saggi introduttivi, scritti da esperti studiosi trattano dalla tradizione geografica di Tolomeo, dell’incisione tra Venezia e Roma nel ’500, degli Isolari e della loro fortuna editoriale, dei significati simbolici degli apparati figurativi e altro ancora e introdurranno il ‘viaggiatore’ alla lettura di questi affascinanti documenti grafici.Le vicende della Sicilia, isola di antichissima umanizzazione con una storia plurisecolare, sono collegate ai principali avvenimenti europei; per tale motivo una lettura a più livelli di indagine delle sue raffigurazioni cartografiche consente di leggere in filigrana l’intera storia della cultura occidentale dalle innovazioni scientifiche e tecnologiche a quelle artistiche, incisorie e tipografiche, dagli sviluppi dell’astronomia e della geografia agli avvenimenti economici, politici e militari.Le carte migliori sono spesso un palinsesto che talvolta solo attraverso l’uso di strumenti propri della filologia si riesce a leggere in tutti i livelli informativi. Quasi tutte le carte sono un coacervo di fonti, letterarie, grafiche, descrittive, orali, miti e osservazioni dirette, tutte miscelate secondo la propensione o la sensibilità del cartografo.