MENOCHIO GIACOMO

De arbitrarijs Iudicum Quaestionibus, & causis libri duo… (Unito a:) Additiones Novissimae ad Eius commentarios de Praesumptionibus…
Data: Venetiis ,apud Ioan Antonium de Franciscis -apud Haeredem Hieronymi Scotti,1624 - 1608
Materia: giuridica
500,00 €
In Folio (355x220); pagg. (108), 1008; pagg. 60; marche editoriali silografiche ai frontespizi con ricca cornice rinascimentale, capolettera parlanti e con fregi sempre incisi in legno; testo su due colonne. Piena pergamena rigida coeva, titolo manoscritto al dorso con cinque nervi, tagli marezzati. L’autore (Pavia 1532 – ivi 1607) fu giureconsulto, lettore all'Università di Padova, Pisa, Pavia e Piemonte. Fu eletto senatore e dal 1594 presidente del Magistrato Straordinario di Milano e regio consigliere; ebbe straordinarie qualità di giurista, professore di diritto all’università di Padova; con altri colleghi dello studio patavino editò opere tra il 1572 il 1590 annotate da importanti commentari come quelli di Bartolo da Sassoferrato, Giasone del Maino, Bartolomeo Socini, Filippo Decio. Fu tra i curatori dell’imponente raccolta dei Tractatus universi iuris, Venezia 1584, elaborò una nuova opera di grande interesse per i giuristi di diritto comune, il trattato De praesumptionibus, coniecturis, signis et indiciis (1575), che ebbe molte ristampe fino alla metà del Settecento. La nostra importante opera giuridica è relativa all’arbitrio ed al potere dei giudici nelle questioni legali. Bell’esemplare. Lievissimi arrossamenti della carta e qualche leggera fioritura e alone al marg. Inf. per pochissime pagg. all’inizio del tomo. Solida la pergamena con qualche lavoro di tarlo al dorso, mancanza alla cuffia sup. E del tassello col titolo. € 500 Reg. 59/15 C10

RICHIEDI INFORMAZIONI

Compila la form per ricevere assistenza sui nostri prodotti e richiedere un preventivo

Accetto l’informativa sulla privacy.

Newsletter

Iscriviti e rimani aggiornato
Accetto l’informativa sulla privacy.