JENKINSON ANTHONY/ORTELIUS ABRAHAM.

Russiae, Moscoviae et Tartariae descriptio.
Date: Anversa,1570 - 1612
Russia
PB230013
1.700,00 €
Incisione in rame, colorata d’epoca, mm 350x445, ricca di fascinose raffigurazioni di animali e scene di vita delle popolazioni indigene; tratta dall’originale disegnato dal mercante inglese Jenkinson della “English Muscovy Company”, disegnato nel 1562. Egli viaggiò spesso in Russia e Bukhara verso la fine degli anni ’50. Inserita dalla prima edizione in "Theatrum Orbis Terrarum" il primo atlante moderno, comprendente carte di tutte le zone del mondo; la geniale intuizione di Ortels, latinizzato successivamente, fu appunto questa: prima d'allora la produzione cartografica era stata irregolare, locale a livello di produzione ed i pochi atlanti, i cosiddetti "Atlanti Lafreriani" erano costituiti su richiesta raccogliendo carte di alcune zone, ignorando le altre. Ortelius riunì in un unico corpus la produzione cartografica eterogenea del periodo, costituendo la base per un'impresa editoriale di enorme successo, pubblicata dal 1570 al 1612. Questo esemplare proviene dall’ultima edizione latina del 1612; in bella coloritura antica, molto ben conservato sebbene su carta brunita, comune nelle ultime edizioni, ampi margini. Restauro ai margini est. della piega centrale. Van den Broecke, 162.

Back

REQUEST INFORMATION

Fill out the form to receive assistance on our products and request a quote

I accept the privacy policy.



Newsletter

Join and stay in touch
I accept the privacy policy.