ORTELIUS ABRAHAM

Aprutii ulterioris descriptio
Date: Antwerp,1590
Abruzzo
P8040093
Subject: Abruzzo
600,00 €
Incisione in rame, mm 330x430, coloritura d’epoca, tratta da “Theatrum Orbis Terrarum”, opera che ebbe un successo immediato e numerosissime riedizioni. Il “Theatrum” è considerato il primo atlante moderno, comprendente carte di tutte le zone del mondo; la geniale intuizione di Abraham Ortel (1528-1598), che latinizzò il proprio nome in Ortelius, fu quella di riunire in un unico corpus la produzione cartografica eterogenea del periodo, costituendo la base per un'impresa editoriale di enorme successo, pubblicata dal 1570 al 1612. Prima d'allora, infatti, la produzione cartografica era stata irregolare e di produzione locale, ed i pochi atlanti, i cosiddetti "Atlanti Lafreriani", erano costituiti su richiesta del committente, raccogliendo unicamente carte di alcune zone. In questo caso la carta risulta essere una copia del “Abruzzo ulteriore” di Natale Bonifacio, citato in un riquadro in basso a sinistra, autore nel 1587 della prima carta della regione, pubblicata a Roma. Buon esemplare, impresso su carta lievemente ingiallita, rinforzo cartaceo al recto del margine inferiore. Piccolo strappo all’estremità del margine destro, insignificante restauro in basso alla piega centrale e rinforzo in alto. Bibliografia: Van den Broecke 138; Perini, L’Italia e le sue regioni, pag 113; Bifolco-Ronca, Cartografia rara italiana, 126.

Back

REQUEST INFORMATION

Fill out the form to receive assistance on our products and request a quote

I accept the privacy policy.



Newsletter

Join and stay in touch
I accept the privacy policy.